DB2-introduzione

Quando un appassionato di IBM i , parla con un comune sistemista o programmatore che lavora su sistemi Windows o Linux , del DB2 tutti rispondono “Che cos’è DB2?”. Secondo un sondaggio di stack overflow  , il DB2 è il database più temuto. Questo accade perchè si ha paura di cambiare e vedendo il sistema power come ormai morto, non si scoprirà mai la potenzialità e la flessibilità che questo database può offrire. Il DB2 nasce nel 1983, all’inizio disponibile  solo  per i sistemi mainframe IBM (come il System 38 e l’AS400) , fù il primo database della storia. Prima del database, i dati venivano inclusi nel codice sorgente del programma. A metà degli anni novanta venne sviluppata una versione compatibile per DOS e AIX OS (Nel 2007 fu esteso anche al sistema Z OS). Il DB2 è indicato per muovere una enorme quantità di dati grazie alla potenza computazionale del sistema power.

DB2 e IBM i

Come accennato precedentemente, il DB2 è integrato e legato al sistema IBM i, in questa sezione verrà spiegato come muoversi con questo potente database sia sulla classica console 5250 e in maniera grafica , mostrando il funzionamento del web client (DB2 WEB QUERY FOR I), e client alternativi gratuiti. Con la sua evoluzione è stata estesa la compatibilità di accesso da qualsiasi linguaggio di programmazione e piattaforme. Per dimostrare ciò verranno mostrati esempi su come applicare query SQL per  filtrare dati , modificarli e inserirli. In contemporanea nella sezione RPG , verranno mostrati degli esempi su come applicare le query al linguaggio nativo. Nella sezione .net verranno mostrati esempi per l’utilizzo della libreria dedicata ai linguaggi di programmazione di casa Microsoft.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *